logo
 
 Menu principale
 Info sul sito
Webmasters

gioacolo

admin
 

Scuola : "Oltre l'aula" al TED di Genova
Inviato da admin il 9/1/2006 20:28:47 (1833 letture)

Scrive Anna:
"Da almeno tre anni desideravo visitare il TED di Genova ma per vari motivi non ero mai riuscita ad andare. Quest’anno, quando ormai avevo perso le speranze, ho ricevuto “l’invito” da parte di Luisanna, che chiedeva a me e alla mia collega Giusy se potevamo andare al posto suo a parlare di Scuola3d insieme a Gioachino Colombrita, ospiti di Anitel.


Scarica il progetto
Vedi le foto del TED
Guarda il filmato (21,7M)
Visita il sito


Dopo il panico iniziale, visto che non avevo mai parlato in pubblico prima, mi sono resa conto che finalmente era l’occasione giusta! Sarei andata al TED!!! Sì, sarei, perché purtroppo Giusy non poteva venire, visti gli innumerevoli impegni a scuola.
Partenza giovedì 24, a causa dello sciopero, e venerdì 25, alle 16.15, relazione nella tecnoclasse Microsoft, insieme a Gioachino…sì, sì…Gioacolo. Che emozione conoscere di persona i colleghi che incontri in chat e che riconosci solo dall’avatar! Sapevo che lui non sarebbe arrivato con la macchinina rossa e lui di certo non si aspettava di trovarmi in minigonna rosa (viste le temperature), tanto è vero che ci siamo scontrati sulla porta d’ingresso, ci siamo girati e abbiamo esclamato: “Ma sei tu vero?”.
Dopo i saluti e le presentazioni, ci siamo accordati su ciò che avremmo dovuto dire, mentre Willy, il collega di Gioachino, continuava a scattare foto, visto che era il nostro fotografo ufficiale. Incontriamo anche Valerio, il presidente dell’Anitel che ci da le ultime istruzioni.
Un giro tra gli stands, un panino, e poi a provare se tutto funziona bene. Stranamente, dove la tecnologia fa da padrona, c’è sempre qualcosa che non va: il collegamento ad internet non funziona e ciò rende tutto più complicato. Abbiamo bisogno di un supporto visivo, è necessario far vedere il nostro “mondo” mentre relazioniamo. Per fortuna ho portato il mio pc e ho la possibilità di connettermi via GPRS con il mio cellulare. Colleghiamo velocemente i cavi, il pc al videoproiettore e…trattenendo il respiro attendiamo la connessione, che fortunatamente funziona. Ok, non è velocissima ma ce la possiamo fare!

Bene, è tutto pronto e alle 16.15 cominciamo. Purtroppo non c’è molta gente, il maltempo e lo sciopero hanno contribuito a ridurre le presenze, ma le persone presenti sembrano molto interessate.
Illustriamo il progetto, navighiamo un po’ in Scuola3d, chattando con Fiordiferro e Luna3, rispondiamo alle domande…
Gioachino presenta il progetto, gli obiettivi e le finalità, poi passa la parola a me ed io, come un treno, comincio a parlare dell’attività che insieme a Giusy abbiamo deciso di trasferire in 3D. Dopo una breve introduzione sul potenziamento del tedesco, sperimentazione in atto da tre anni nelle nostre classi, presento il progetto “Bilibro”, il libri bilingui che i nostri alunni stanno costruendo e che vogliamo trasformare in 3D.
Poi quattro passi tra i vari lotti, mostrando ai presenti ciò che è già stato fatto, ciò che si sta facendo (una sosta sul lotto di Nicoletta…) e ciò che si farà. Riusciamo anche a mostrare un esempio di costruzione, copiando un oggetto e trasformandolo in pianoforte. Il computer ci assiste e possiamo anche far sentire le voci dei bambini che leggono la storia di Max e il teleport costruito dalle allieve di Gioachino…
E la paura che avevo all’inizio non c’è più…ho parlato forse troppo…ma ho detto tutto ciò che sentivo, ciò che voglio realizzare con i miei alunni, cercando di trasmettere la voglia di trovare sempre cose nuove, interessanti da proporre ai bambini, affinchè l’apprendimento non sia meccanico, ma attivo, divertente, costruttivo e soprattutto collaborativo: io con i miei alunni, loro con me, noi insieme a tutti gli altri che credono in tutto ciò.

Un “super grazie” a Luisanna che mi ha dato questa possibilità, grazie all’Anitel, a Gioachino e a tutte le persone che ho conosciuto in questi due giorni, e che hanno contribuito a trasformare il TED in una bellissima esperienza."

Pagina stampabile Invia questa notizia a un amico
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Gioacolo©2004 Gioacolo Project